appunti di vista


Autoritratto dell’io multiplo
29 maggio 2012, 14:44
Filed under: POLIMI "Autoritratto dell'io multiplo" - Milano 11-12

Con questo testo inauguriamo la sezione dedicata al corso di Alessandro Guerriero.

Autoritratti dell’io multiplo

In pratica.
Ci si appropria, ci si impossessa (anima e corpo) di un artista o designer esistente.
Nella scelta già si capisce che ci possono essere delle affinità…Se ne studia il percorso, la vita, i segni, le opere…lentamente si diventa lui…e un attimo dopo se ne continua il “suo” lavoro. Vedere se stessi può provocare immediatamente un senso di doppia presenza e di divina percezione.
E’ terribile espropriazione
Usando gli stessi segni dell’altro, le stesse modalità, gli stessi stilemi si ottengono gli stessi strumenti per (osare) fare il passo successivo.
L’uni-verso diventa di-verso.
L’uno diventa l’altro.
Si dice che tutti si abbia un se stesso rovesciato rispetto alla nostra natura e che sia sperduto in qualche angolo del pianeta…

Nel lento procedere delle due entità ci potranno essere similitudini o diseguaglianze ma solo più tardi, il tempo utopico potrà dare senso a queste scelte. Quale sarà la sua evoluzione? Uguale all’originale? Diversa?
Ci sarà sicuramente il progetto plurimo che sostituisce alla unicità d’un io pensante una molteplicità di soggetti, di voci, di sguardi sul mondo.
Ci sarà l’opera che nell’ansia di contenere tutto il possibile non riesce a darsi una forma e a disegnarsi dei contorni.
Ci saranno progetti che corrispondono in filosofia al pensiero non sistematico, che procede per aforismi, per lampeggiamenti puntiformi e discontinui.
E ancora altri costruiti con molte storie che si intersecano, perdendosi…
Alla fine, questa idea complessiva di infiniti “universi” contemporanei in cui tutte le possibilità vengono realizzate in tutte le combinazioni possibili sarà il vero risultato.

Sarà un ritratto ma anche un autoritratto…
Oggi il progetto vero vive solo se si pone degli obiettivi smisurati anche al di là d’ogni possibilità di realizzazione.


Autori da scegliere:

Absalon
Alain Bourbonnais
Alessandro Guerriero
Andrè Bloc
Atelier Van Lieshout
Bodan Lithianski
Bow-wow
Carsten HÖller
Chapuisat Brothers
Charles Stagg
Danielle Jacqui
Do Ho Suh
Edward James
Ernesto Neto
Ferdinand Cheval
Filippo Bentivegna
Fort Thunder
Frederick Kiesler
Gelitin
Gemelli Starn
Gianni Colombo
Gregory Blackstock
Hans Hemmert
Howard Finster
Hundertwasser
Jaroslaw Kozlowski
Jean Dubuffet
Jean Linard
Karl Junker
Kruikantoor
Kurt Schwitters
Kusama
Leonard Knight
Los Carpinteros
Lucien Favreau
Marjan Teeuwen
Marjetica Potrc
Martin Ramirez
Matali Crasset
Matta Clark
Michael Beutler
Monchatre
Nathan Carter
Noah Purifoy
Olafur Eliasson
Pascal-Désir Maisonneuve
Pet Architecture
Rachel Whiteread
Richard Greaves
Richard Tracy
Robert Tatin
Robert Vasseur
Roland Dutel
Rural Studio
Seoungwon Won
Simon Rodia
Tobias Putrih
Tom O. Every
Tommaso Buzzi
Tsui Design
Tyree Guyton
Urs Hartmann
Vollis Simpson
Yves Klein

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: