appunti di vista


Google o della memoria


google2

Google o della memoria

Google, per festeggiare i suoi dieci anni, ha riproposto la sua pagina più vecchia ancora disponibile, quella del gennaio 2001. Abbiamo avuto così la possibilità di effettuare ricerche come se fossimo ancora in quella data. Naturalmente, solo alcuni link continuano a funzionare e molte pagine sono state aggiornate (per ritrovare vecchie pagine si vada su http://www.archive.org). Digitando “twin towers”, per esempio, il primo risultato è una comunità per anziani che nulla ha a che spartire con gli eventi dell’11 settembre di quell’anno.

L’episodio evidenzia una problematica sulla quale non sempre si è attenti: la logica costruttiva del ciberspazio procede per giustapposizioni, per sovrapposizioni, quasi mai per cancellazioni. In questo modo però la memoria di Internet somiglia molto a quella di Funes il memorioso, protagonista di un racconto di Borges: «Come un deposito di rifiuti».

Questo genera, tra gli altri, due rischi. Il primo legato all’ipertinenza, essendo sempre più complicato districarsi in questo deposito, trovare le informazioni che veramente ci servono nel momento in cui ci servono. E, a tal fine, proprio le ricerche con Google non ci aiutano essendo basate più su criteri quantitativi che qualitativi.

Il secondo rischio è legato alla nostra identità la quale si basa anche sulla memoria e sulla reputazione. Noi la ricostruiamo in continuazione adattandola a tempi e a contesti diversi. Nell’epoca di Internet ciò è sempre più difficile. Non possiamo presentarci a nuovi conoscenti senza il peso del passato: a costoro infatti basterà “googlare” il nostro nome per scoprire tutto ciò che abbiamo fatto in precedenza. Le reti rischiano così di annullare quel basilare diritto all’oblio che permette di sviluppare la memoria di sé, di raccontarsi, di costruire la propria identità.

[“L’espresso”, 18 dicembre 2008]

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: